Programmazione
programmazione.png

"Il programmatore competente è pienamente cosciente della dimensione limitata della propria testa. Per questo si approccia al suo compito con massima umiltà, ed evita i trucchi furbi come la peste."1 Edsger Dijkstra

La programmazione è una delle attività più celebri dell'informatica e si occupa della stesura di istruzioni che permettono all'elaboratore di svolgere un determinato compito. I linguaggi di programmazione sono nati contemporaneamente ai primi elaboratori, e hanno subìto molte evoluzioni nel corso dei decenni.

Uno dei linguaggi più significativi e famosi è il linguaggio C, che venne sviluppato nei laboratori Bell Telephone Laboratories attorno al 1972 da Dennis Ritchie a partire dal Linguaggio B, sviluppato a sua volta da Ken Thompson. Ritchie e Thompson sono considerati quindi i padri di questo linguaggio che è stato successivamente standardizzato. L'ultima versione è definita nello standard ISO/IEC 9899:1999.

Il linguaggio C Sharp o linguaggio C# è invece molto più recente. Sviluppato dalla Microsoft Corporation e pubblicato nel 2000, è un moderno linguaggio orientato agli oggetti che fa parte della piattaforma .NET Framework. È stato standardizzato come ISO/IEC 23270.

La programmazione è un'attività molto complessa, e presenta diversi problemi. A volte, essi sono stati brillantemente risolti da alcuni programmatori. Queste soluzioni, adottate da altri sviluppatori, si sono consolidate negli anni, diventando paragonabili a delle "best practices", ovvero delle linee guida da seguire.

In informatica, i design pattern (in inglese "modello di progettazione") rappresentano tali soluzioni, relative a problemi che di riscontrano frequentemente quando si sviluppano applicazioni. Poiché sono universalmente considerati metodi efficaci ed eleganti, per un programmatore è fondamentale conoscerli per evitare sprechi di tempo e rischiare di adottare soluzioni problematiche. Naturalmente, uno sviluppatore particolarmente brillante potrebbe ideare un design pattern migliore. In questo caso è caldamente invitato a pubblicarlo e condividerlo con la comunità.

Nel 1995 quattro programmatori (Erich Gamma, Richard Helm, Ralph Johnson e John Vlissides), che successivamente diventarono noti all'interno della comunità di sviluppatori come "Gang of Four" ("la banda dei quattro"), decisero di scrivere un libro, intitolato "Design Patterns - Elementi per il riuso di software ad oggetti"2, il cui scopo era di stilare un catalogo dei pattern più importanti. Questo libro fu un enorme successo, e l'uso dei pattern si diffuse nella comunità degli sviluppatori.

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License